Per Roma

Queste sono le mie idee, elaborate insieme alla mia squadra, che confronterò man mano con tante persone e realtà della città. Per arrivare a scrivere un programma davvero corale.

Per questo lo abbiamo chiamato officina del programma (testo completo in pdf).

Il Programma dettagliato, infatti, vorrei fosse il risultato di uno sforzo anche comune fatto di partecipazione e ascolto. Solo così la Capitale che costruiremo potrà essere davvero la Capitale di tutti. Ma per farlo occorre dedizione e cura, capacità di analisi e profonda competenza e conoscenza dei temi e dei bisogni reali delle persone. E’ quello di cui ci stiamo occupando e presto pubblicheremo il programma dettagliato.

Roma si può governare, non è un destino inesorabile il suo declino che dura ormai da molti anni. Roma è una sfida complessa che richiede capacità di governo, conoscenza della città, competenza e capacità di indirizzo politico. Governare Roma è un impegno collettivo di tutti, nessuno escluso.

Dire che Roma va governata avendo l’ambizione di tenere insieme il marciapiede e il cielo significa allora credere che si può tornare a guardare con coraggio e fiducia al futuro della capitale e dei suoi abitanti. Vuol dire rispondere ai bisogni dei cittadini: vivere meglio la quotidianità, avere una città pulita, muoversi con facilità, contare su una amministrazione al proprio servizio e non il contrario, ma anche rendere la città attrattiva per chi vuole investire su Roma rafforzandone le sue potenzialità nei servizi rari, nel turismo, nella cultura, nella sua unicità di essere centro del cattolicesimo ma anche luogo del dialogo interreligioso.

Nessuna città può essere governata pensando solo alla manutenzione ordinaria che, seppur alla base di ogni proposta, necessita di essere inquadrata in una prospettiva di medio e lungo termine, per restituire speranza e permettere ad ognuno di noi di ritrovare quell’orgoglio dell’essere cittadini della Capitale che si è andato perdendo col tempo.

Roma non può rinunciare al futuro, alla speranza, all’ambizione, alla crescita.

E questo può avvenire solo se ci uniamo tutte e tutti in un progetto e una sfida che solo collettivamente possiamo vincere.

Abbiamo voluto le Primarie, primarie aperte di popolo, perchè dal confronto possano emergere le proposte più concrete, robuste e sostenibili per la rinascita della nostra città. Proposte attente alle esigenze di ogni quartiere con l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze sociali che nella città sono aumentate in modo preoccupante. Un programma quindi di idee e soluzioni improntate ai principi della sostenibilità ambientale ed ecologica, alle istanze della parità di genere e all’inclusività costruite intorno ad alcuni assi strategici (Roma che lavora, Roma agricola, Roma sociale e solidale, le culture a Roma, la scuola e l’educazione, l’abitare a Roma) e per singoli luoghi della città, con la convinzione che la rigenerazione si ottenga con interventi diffusi, di qualità, condivisi. I quartieri saranno i nuovi protagonisti dell’assetto urbano della città, luoghi di cittadinanza e di costruzione di comunità molteplici dentro una Roma Grande Formato.

Non un programma di sole idee ma un programma di azioni concrete con proposte già configurate, che troverete qui di seguito via via che la campagna procede, a cominciare dai primi passi che intendo muovere da sindaco.

 

Incrementare gli investimenti

Incrementare gli investimenti pubblici e privati, assicurando trasparenza, legalità, efficacia Bisogna reinvestire sulla città anche tramite grandi infrastrutture ed eventi, in modo che questi siano però un’opportunità di rilancio economico e di coesione sociale per la città. Questo vale per le risorse investite su infrastrutture, basti pensare alla Vela di ...
Leggi Tutto

Amministrazione comunale

Rendere più effciente l’amministrazione comunale Roma ha bisogno di assumere 5.000 nuovi dipendenti, e tra cui un centinaio di dirigenti. Oltre ad assumere nuovo personale è però necessario riorganizzare la macchina amministrativa formando il personale, dotandolo di infrastrutture adeguate, monitorando il progresso delle attività amministrative e attuando sanzioni laddove necessario ...
Leggi Tutto

Diritti digitali

Assicurare i diritti digitali: usare i dati dei cittadini per migliorare la città Garantire la sovranità tecnologica dei cittadini e la responsabilità, in capo alle imprese, di fornire i dati alla città per contratto pubblico. In questo modo, il comune diventa il custode dei nostri diritti digitali, con i dati ...
Leggi Tutto

Dipartimento Beni Comuni

Il Dipartimento Patrimonio si dovrà occupare degli aspetti di conservatoria del patrimonio pubblico ma per la gestione si darà vita a un Uffcio autonomo per la gestione, la manutenzione e la riqualifcazione del patrimonio comunale. Il Dipartimento dei Beni comuni dove confuiranno in sezioni separate tutti i beni patrimoniali del ...
Leggi Tutto

Patrimonio comunale

Cambiare radicalmente la gestione del patrimonio comunale, per metterlo a servizio della città A Roma c’è una vera e propria fame di spazio di diversa natura, funzione e destinazione. E’ necessario cambiare radicalmente il modo in cui si risponde a questa domanda guardando principalmente ai bisogni sociali e alle necessità ...
Leggi Tutto

Roma e il mondo

Roma, l’Europa e il mondo: rafforzare gli scambi e costruire progetti di respiro internazionale Consolidare e potenziare l’Uffcio Europa per gestire finanziamenti europei, fondi diretti e strutturali, in coerenza con il piano di visione strategica della città Metropolitana e attrarre partner e investitori. L’Uffcio Europa affanca la visione e lo ...
Leggi Tutto

Municipi e Città Metropolitana

A ciascuno il proprio ruolo: un decentramento intelligente tra Municipi e Città Metropolitana Con quale strategia amministrativa e di governo. A Roma Capitale il suo ai Municipi il loro, lavorare in sinergia ma senza duplicazioni e sovrapposizioni. La prima delibera sarà dedicata al decentramento amministrativo: trasferire tutte le competenze ...
Leggi Tutto

Istruzione ed emancipazione

Le scuole come officine di socialità: diritto all’istruzione per l’emancipazione di tutte e tutti Roma è una città alle prese con un rischio di dispersione scolastica elevatissimo, che nella scuola dell’obbligo ha superato quest’anno il 35%. Soprattutto durante la pandemia, con la Didattica a Distanza, molti ragazzi non hanno avuto ...
Leggi Tutto

Capitale della Conoscenza

Roma è la prima città d’Italia per numero di Università: 4 università pubbliche, 5 università private, 8 università telematiche, 24 atenei pontifci, 4 università internazionali – 2 americane, 1 francese ed 1 spagnola – a cui si aggiungono 47 distaccamenti di università americane. Di conseguenza, un enorme numero di studenti, ...
Leggi Tutto

Spazi culturali

Gli spazi culturali al servizio del rilancio di una città creativa e inclusiva Roma è la città metropolitana con la più alta concentrazione al mondo di musei e di siti archeologici: 46 musei statali, 22 musei comunali; 23 musei universitari; 9 musei militari; 21 musei religiosi; 36 musei privati. Roma ...
Leggi Tutto

 

Condividi su:
sii il primo a condividere
Scroll Up