Arresto funzionari pubblici, Caudo: “Atti inaccettabili. Trasparenza e correttezza principi inderogabili”

Roma, 5 novembre 2020 – “In attesa di chiarire i fatti e le implicazioni a carico dei funzionari coinvolti nei gravi e inaccettabili fatti di corruzione emersi nel corso dell’azione portata avanti dalla magistratura e dalla Polizia Locale di Roma Capitale a carico di funzionari della polizia locale stessa, dell’ ispettorato edilizio del Municipio e del PAU per fatti risalenti – a quanto si apprende – al 2015, segnalo la piena e totale vicinanza dell’amministrazione Municipale affinché vengano chiariti tutti gli aspetti e si attui il pieno ripristino della trasparenza nella conduzione delle attività amministrative.
La legalità, la trasparenza, la correttezza e la retta conduzione sono i cardini dell’attività dell’amministrazione del Municipio, sempre al fianco di chi lavora perché questi siano rispettati e, insieme a operatori e cittadini, chiede e pretende l’assoluto rispetto di tali inderogabili principi.
Macchiarsi di reati che li violano è gravissimo e intollerabile”. Queste le parole di Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio, in una nota.